Acquapendente non è una tappa qualsiasi sull’antica Via Francigena, ma un luogo di devozione, una meta spirituale. Nella cripta romanica del Duomo c’è il Sacello del Santo Sepolcro, che fin dall’alto medioevo ha conservato le reliquie delle pietre macchiate con il sangue di Cristo. Si dice che questa antica  costruzione riproduca il Santo Sepolcro di Gerusalemme, nel quale fu deposto Gesù prima della Resurrezione.

Acquapendente è anche un luogo di boschi incantati, di acque limpide che scorrono, di altri itinerari da percorrere alla scoperta di una ricca biodiversità e di paesaggi sorprendenti. Per questo è la Gerusalemme Verde: un territorio dell’anima, un viaggio interiore, un posto dove ritrovarsi, una pausa rigenerante lungo il cammino della vita.

Alla scoperta di Acquapendente insieme a noi

Eventi ad Acquapendente

Terza domenica di Maggio

È una delle più antiche celebrazioni folcloristiche della Tuscia e in origine era anche chiamata festa di Mezzomaggio. Si svolge la per celebrare la Festa della Madonna del Fiore e raccoglie diversi eventi, tra cui fiere e mercati: il cuore della festa è rappresentato dai Pugnaloni.

I pugnaloni di Acquapendente sono una festa unica al mondo: mosaici realizzati con fiori e foglie, composti su pannelli in legno di 2,6 per 3,6 metri. Le foglie vengono tagliate ad arte ed incollate sul pannello disegnato, in modo da colorare il fondo l’opera; su di esse vengono poi applicati i fiori, disposti la notte prima della sfilata.

La festa ha il suo culmine durante la terza domenica di maggio ma durante le settimane precedenti è possibile visitare i laboratori dei 15 gruppi intenti nella realizzazione di queste grandi tavole. Soprattutto durante la “Notte Bianca”, ovvero il terzo sabato di Maggio, dove ogni laboratorio è nel pieno della realizzazione finale in un momento di festa con canti, musica e buon vino per tutti.

Febbraio - Marzo

Il paese si riunisce nella costruzione di diversi carri allegorici che sfilano per le vie del paese durante le due domeniche del periodo di Carnevale. Inoltre il giorno del martedì grasso, successivamente alla festa in piazza avviene la caratteristica fiaccolata che porta tutti i cittadini fino alla piazza, dove viene dato fuoco al “Carnevalaccio”, una grande struttura in legno che lascia il suo testamento per l’anno successivo.

Febbraio - Marzo

In concomitanza con il Carnevale Aquesiano si svolge anche la ”Sagra della Fregnaccia” un piatto tipico della tradizione locale preparato con acqua, farina e strutto e condito con pecorino romano (versione salata) oppure zucchero o cioccolata (versione dolce).

Per quattro giorni le vie del centro storico sono animate dai mercatini dell’artigianato, dalle riproduzioni di momenti della vita contadina con l’esposizione di attrezzi agricoli e da spettacoli musicali oltre a stand gastronomici dove, ogni sera, è possibile assaporare i prodotti tipici del territorio e ritrovare piatti cucinati con antiche ricette.

Festa di Sant'Ermete

28 Agosto

Festa patronale con mercati, tombola e fuochi artificiali. Solitamente la festa inizia alcuni giorni prima con diversi eventi in piazza come concerti o spettacoli teatrali.

Fiera dei Campanelli

La domenica dopo Pasqua

Un grande mercato dove è possibile acquistare generi di qualsiasi tipo oltre che i caratteristici Campanelli dipinti a mano, tipici della tradizione aquesiana.

Ultima domenica di Maggio

È la prima maratona sulla Via Francigena in Italia sull’antico itinerario di “Sigerico” da percorrere solo ed esclusivamente camminando.  Partendo da Piazza Girolamo Fabrizio posta fronte il Palazzo Comunale, il percorso, dopo aver attraversato il centro storico e costeggiata L’Antica Basilica del Santo Sepolcro, si addentra nella campagna circostante proseguendo fino a Montefiascone.

Ultimo sabato di Maggio

Un evento nato in concomitanza con la Francigena Marathon. La sera prima della maratona via Cesare Battisti e via Roma si riempiranno di stand con prodotti tipici ed enogastronomici, artisti di strada, street art, musica, mostre, artigianato e tanto altro ancora.

Settembre o Ottobre

A passo di Trekking e Nordic Walking sull’antico percorso della Via Francigena. Questa volta si parte da Siena per un percorso lungo ben 120 km. È possibile anche fare solo una parte di percorsi, l’ultimo dei quali parte da Radicofani ed arriva ad Acquapendente per un cammino di 32 km.

Intorno a Ferragosto

Serate di Rock con numerosi artisti locali e provenienti da tutta Italia che si alternano ogni anno sul palco dell’Anfiteatro Cordeschi di Acquapendente.

Inizi di Luglio

La manifestazione nasce dall’idea di utilizzare l’arte, la musica, la gastronomia come strumenti per la conoscenza e la tutela del territorio e lo sviluppo per l’intera area.

Scarpinata di Monte Rufeno

Settembre

Tradizionale passeggiata nella Riserva di Monte Rufeno che si tiene da più di trenta anni.

Sant'Antonio Abate

17 Gennaio

Tradizionale festa dedicata agli animali. Infatti Sant’Antonio è considerato il protettore degli animali domestici. Il 17 gennaio tradizionalmente la Chiesa benedice gli animali e le stalle ponendoli sotto la protezione del santo.

Scopri Acquapendente e le sue frazioni

Torre Alfina

ed il suo magnifico Castello

Torre Alfina

Scopri uno dei Borghi più belli d'Italia con il suo castello ed il leggendario Bosco del Sasseto

Trevinano

al confine con Toscana e Umbria

Trevinano

Borgo immerso nella Riserva naturale di Monte Rufeno all'incrocio fra 3 regioni